PROGETTARE UNA GESTIONE INTEGRATA PER PAZIENTE CON FRATTURA DI FEMORE

17 luglio 2024

Gentili Dottoresse, Egregi Dottori

La Scuola Piemontese di Medicina Generale “Massimo Ferrua”nell’ambito della Formazione del MMG ha creato un ambizioso progetto sullagestione dei pazienti con frattura di femore al termine del quale ipartecipanti saranno in grado di definire e prendere in carico  i propripazienti con una frattura di femore da fragilità  e  a collaborarecon il Centro Specialistico di secondo livello per i casi che ne prevedono ilcoinvolgimento.

La necessità di creare questo nuovo percorso formativo nascedagli sconfortanti dati emersi dal report elaborato dalla Commissione Regionaleper lo Studio delle Malattie Metaboliche dell’Osso nel quale risulta che ilnumero di pazienti con fratture di femore del Piemonte solo in una piccolissimapercentuale attualmente è in trattamento con un farmaco per prevenire la ri-fratturadi femore (Nota AIFA 79).

Nello specifico nel 2020 la percentuale di pazienti interapia con tali farmaci è di solo il 9%. 

Il corso ha un intento pratico: si propone di favorirenell’attività clinica quotidiana la messa in atto di misure di prevenzionesecondaria nelle persone che hanno subito una frattura prossimale di femore, inpieno accordo con le note AIFA 79 e 96. Per raggiungere lo scopo, il corsovuole stabilire una modalità efficace di collaborazione tra specialisti inmalattie metaboliche dell’osso e medici di medicina generale partendo dalleevidenze del modello descritto in letteratura del “Fracture Liason Service”: siverrebbe a creare così una Gestione Integrata tra Medico di Famiglia eSpecialista. 

I MMG coinvolti saranno un numero limitato e subordinato ai centri di riferimento coinvolti: Ospedale Molinette, Ospedale SanCamillo per la Città di Torino, Ospedale San Luigi Orbassano, Ospedale  Santa Croce e Carle di Cuneo.

Vista l’importanza del progetto, le iscrizioni saranno gestiteda questa Segreteria:  per partecipare si prega di inviare una mail a: segreteria@scuolapiemontesemg.it